sabato 28 febbraio 2009

1D

Discussione in classe: i rischi ambientali, il principio di precauzione, la tragedia delle risorse comuni.

1EA

Lezione frontale: gli strati dell'atmosfera, il buco dell'ozonosfera.

2MA

Attività in classe: esercizi sulla genetica mendeliana.

2D

Simulazione delle verifica: esercizi sulla genetica mendeliana.

giovedì 26 febbraio 2009

1D

Confronto con la classe sui problemi di natura ecologica e tecnologica dei prossimi anni. Classificazione dei problemi.

2MA

Simulazione delle verifica: esercizi sulla genetica mendeliana.

1EA

Consegna delle verifiche. Discussione con la classe sui problemi di disciplina, rendimento e metodo di studio.

1MA

Confronto con la classe sui problemi di natura ecologica e tecnologica dei prossimi anni. Classificazione dei problemi.

mercoledì 25 febbraio 2009

Classi prime

Vi segnalo che potete trovare gli appunti sugli argomenti che spiegherò a lezione a questa pagina:

http://docs.google.com/Doc?id=d7kb6fg_19mwg9b7dw

aggiornerò costantemente la pagina col procedere delle lezioni.

sabato 21 febbraio 2009

1EA

Discussione in classe sui problemi ecologici e tecnologici dei prossimi anni.
Vai alla mappa concettuale.

1D

Discussione con la classe sui problemi di disciplina, rendimento e metodo di studio.

2MA

Lezione frontale: alleli multipli e codominanza, i gruppi sanguigni (pag. C44).

2D

Lezione frontale: alleli multipli e codominanza, i gruppi sanguigni (pag. C44).

giovedì 19 febbraio 2009

1EA

Verifica scritta della preparazione.

1D

Verifica scritta della preparazione.

1MA

Verifica scritta della preparazione.

2MA

Lezione frontale: la terminologia della genetica mendeliana.

mercoledì 18 febbraio 2009

1D

Ripasso generale in preparazione della verifica.

1MA

Ripasso generale in preparazione della verifica.

2D

Lezione frontale: la terminologia della genetica mendeliana.

martedì 17 febbraio 2009

1EA

Ripasso generale in preparazione della verifica.

2D

Lezione frontale: gli esperimenti di Mendel con le piante di pisello selvatico, caratteri esteriori e caratteri genetici.

lunedì 16 febbraio 2009

1MA

Ripasso generale in preparazione della verifica.

2MA

Lezione frontale: gli esperimenti di Mendel con le piante di pisello selvatico, caratteri esteriori e caratteri genetici.

sabato 14 febbraio 2009

Anche tu sismologo...

image L'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha messo on line una pagina che consente a tutti di svolgere osservazioni sperimentali sui terremoti. L'iniziativa si chiama “Hai sentito il terremoto?” e consiste in una pagina con un questionario dove, chiunque si accorga di un terremoto, può segnalare le caratteristiche dello stesso compilando tutte le voci del questionario. I dati saranno poi elaborati dagli scienziati dell’Ingv, che ne ricaveranno mappe macrosismiche del territorio italiano. Tra le informazioni da inserire le prime riguardano il luogo in cui ci si trova, le caratteristiche dell'edificio, se ci si trova all'interno dello stesso, il momento in cui si verifica il sisma, l'intensità del terremoto (specificando i dati tipici della scala MCS). I dati vengono registrati e convertiti in mappe, dette macrosismiche. Queste mappe, che hanno come riferimento la scala MCS, illustrano come gli effetti di un terremoto cambiano allontanandosi dall'epicentro e forniscono informazioni sulla propagazione delle onde nel territorio; sono utili per l’edilizia e l’urbanistica antisismiche. Ne sono state pubblicate già 200, consultabili on line o scaricabili in un formato visualizzabile con Google Earth. Iscrivendosi sul sito dell’Ingv, non appena si verifica un terremoto nelle nostre vicinanze, si riceverà via mail un invito a compilare il questionario.

Google Reader

Segnalo che i link in Google Reader sono nuovamente aggiornati (dalla finestra sulla colonna a sinistra cliccate su Continua...). Oggi numerosi post sugli argomenti più vari.
Google Reader è un servizio di Google che consente di raccogliere in un'unica pagina informazioni raccolte da siti diversi della rete. Io lo utilizzo per raccogliere le ultime notizie dal mondo della scienza. Nella colonna a sinistra del blog potete vedere un indice con le ultime 10 notizie che ho selezionato. Cliccando sul titolo della notizia si apre la notizia completa:




image
Foto creative commons 2.0 ©: xn44, nella foto la cometa verde Lulin

2D e 2MA

Verifica scritta della preparazione.
Potete prelevare una copia del testo a questa pagina.
image

1EA

Ripasso dei concetti principali: La crosta terrestre, differenze tra crosta continentale e crosta oceanica, strutture della crosta oceanica, espansione dei fondi oceanici, deriva dei continenti, formazione delle montagne e degli oceani.

1D

Ripasso dei concetti principali: La crosta terrestre, differenze tra crosta continentale e crosta oceanica, strutture della crosta oceanica, espansione dei fondi oceanici, deriva dei continenti, formazione delle montagne e degli oceani.

giovedì 12 febbraio 2009

Giornata internazionale del risparmio energetico

imageIl 15 febbraio si celebra la giornata internazionale del risparmio energetico. Istituita in occasione dell'anniversario dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto (il trattato che impone ai Paesi aderenti la riduzione delle emissioni di gas inquinanti, entrato in vigore il 16 febbraio 2005) viene celebrata in tutta Europa spegnendo le luci alle ore 18 come gesto simbolico per ricordare a se stessi e agli altri l'importanza di risparmiare energia.

In Italia è diventata una tradizione la manifestazione M'Illumino di Meno lanciata per il quinto anno consecutivo dalla trasmissione Caterpillar. Questa campagna ha ottenuto il
patrocinio del Parlamento europeo per il secondo anno consecutivo, inizia il 12 gennaio e si ripete il 13 febbraio, dando voce al racconto delle idee più interessanti e innovative, in Italia e all’estero, per razionalizzare i consumi d’energia e di risorse, dai piccoli gesti quotidiani agli accorgimenti tecnici che ognuno può declinare a proprio modo per tagliare gli sprechi.

http://milluminodimeno.blog.rai.it/

1D

Ripasso dei concetti principali: Scale di misura dei terremoti, distribuzione dei terremoti, struttura interna del pianeta terra, flusso termico nel pianeta terra.

1EA

Confronto con la classe sulle regole di comportamento e sull'uso ragionevole del tempo scuola.

2MA

Confronto con la classe sulle regole di comportamento e sull'uso ragionevole del tempo scuola.

1MA

Confronto con la classe sulle regole di comportamento e sull'uso dele risorse condivise.

Celebrazioni - Darwin Day

Il 12 febbraio si celebra in tutto il mondo la nascita di Charles Darwin (12 febbraio 1809), questa tradizione è nata inizialmente in Inghilterra e negli Stati Uniti immediatamente dopo la morte di Darwin stesso nel 1882 e continua tutt'oggi in tutto il mondo.
Darwin è lo scienziato che ha teorizzato l'evoluzione delle specie ovvero il fenomeno del cambiamento, non necessariamente migliorativo, del patrimonio genetico degli individui di una specie. La teoria dell'evoluzione delle specie è uno dei pilastri della biologia moderna. La definizione del concetto di evoluzione ha costituito una vera e propria rivoluzione nel pensiero scientifico in biologia, e ha ispirato numerosi teorie e modelli in altri settori della conoscenza. (adattato da wikipedia).
In occasione del Darwin Day si svolgono numerose manifestazioni in tutto il mondo.
Tra quelle che si svolgono in Italia molte vengono recensite nel Portale dell'Evoluzione.

mercoledì 11 febbraio 2009

2D

Ripasso generale in preparazione della verifica.

1MA

Lezione frontale: il flusso termico all'interno del pianeta terra.

1D

Lezione frontale: il flusso termico all'interno del pianeta terra.

martedì 10 febbraio 2009

1EA

Lezione frontale: le strutture della crosta oceanica, l'espansione del fondo degli oceani, la tettonica delle placche, formazione di montagne e oceani (pag.b168, b169, b170, b172, b173, b174, b175.

2D

Esercitazione in classe: Realizzazione di diagrammi di Frayer e schematizzazione degli stadi dei processi sugli argomenti della prossima verifica.

Celebrazioni - Giornata del Ricordo

Il 10 febbraio ricorre il “Giorno del ricordo”, istituito dal Parlamento italiano al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.
Vedi la voce "foibe" in Wikipedia.

lunedì 9 febbraio 2009

1MA

Lezione frontale: le strutture della crosta oceanica, l'espansione del fondo degli oceani, la tettonica delle placche, formazione di montagne e oceani (pag.b168, b169, b170, b172, b173, b174, b175.

2MA

Esercitazione in classe: Realizzazione di diagrammi di Frayer e schematizzazione degli stadi dei processi sugli argomenti della prossima verifica.

domenica 8 febbraio 2009

Classi prime

Anche per le classi prime ho preparato un cruciverba e un crucipuzzle sugli argomenti della prossima verifica. Potete scaricare il file in formato PDF a questa pagina.
Le definizioni sono in italiano semplificato così da favorire gli studenti di lingua madre non italiana. Le soluzioni sono le stesse per entrambi i giochi, suggerisco però di risolvere prima il cruciverba.

image

Settimana Europea dell'Energia Sostenibile

image

La Settimana dell'energia sostenibile è una celebrazione che si propone di portare a conoscenza dei cittadini europei i vantaggi evidenti garantiti dalla produzione e dall'uso dell'energia sostenibile.
In futuro, l’approvvigionamento e la domanda di energia in Europa dovranno utilizzare molto più le fonti di energia rinnovabile e ricercare metodi di efficienza energetica. Oggi, possiamo essere fieri del fatto che l'Europa sia all'avanguardia nella lotta per interrompere lo sfruttamento intensivo delle risorse naturali e a prevenire il cambiamento climatico.

La Settimana europea dell'energia sostenibile rientra nel quadro della campagna europea per l'energia sostenibile 2005-2008.

Scarica il volantino illustrativo in italiano.

image

sabato 7 febbraio 2009

1D

Lezione frontale: struttura interna del globo terrestre, caratterisitiche e dinamiche della litosfera.

1EA

Discussione sulle regole di comportamento in classe.

2MA

Ripasso in preparazione del compito: identificazione degli stadi dei processi studiati, redazione di diagrammi di Frayer per i concetti più importanti.

2D

Ripasso in preparazione del compito: identificazione degli stadi dei processi studiati.

venerdì 6 febbraio 2009

Classi seconde

Vi propongo un altro gioco enigmistico. Le parole da trovare sono le soluzioni al cruciverba di ieri.

image

Celebrazioni - Giornata mondiale contro le mutilazioni sessuali

 

Oggi 6 febbraio si celebra la giornata mondiale contro le mutilazioni sessuali. In particolare il problema deriva dalla pratica dell'infibulazione. Sotto il nome generico di infibulazione, vengono spesso raccolte tutte le mutilazioni a carico dei genitali femminili, praticate in 28 paesi dell'Africa sub-sahariana, per motivi non terapeutici, che ledono fortemente la salute psichica e fisica delle bambine e donne che ne sono sottoposte.
I rapporti sessuali, attraverso questa pratica, vengono impossibilitati fino alla defibulazione (cioè alla scucitura della vulva), che in queste culture, viene effettuata direttamente dallo sposo prima della consumazione del matrimonio. Dopo ogni parto viene effettuata una nuova infibulazione per ripristinare la situazione prematrimoniale. La pratica dell'infibulazione faraonica ha lo scopo di conservare e di indicare la verginità al futuro sposo e di rendere la donna una specie di oggetto sessuale incapace di provare piacere nel sesso con il coniuge.

Le conseguenze per la donna sono tragiche, in quanto perde gran parte del piacere sessuale a causa della rimozione del clitoride e i rapporti diventano dolorosi e abbastanza difficoltosi, spesso insorgono cistiti, ritenzione urinaria e infezioni vaginali. questo fa capire che l'infibulazione oltre ad essere un problema di bioetica è anche un grave problema sanitario. Da uno studio compiuto tra il 2001 e il 2003 su 28000 donne africane risulta che questi interventi hanno conseguenze dannose sia per la donna che per il bambino, e il rischio di mortalità si aggira sul 50% dato che il parto è accompagnato da numerose complicazioni mediche.

Con la legge 9 gennaio 2006, n. 7 il Parlamento italiano ha provveduto a tutelare la donna dalle pratiche di mutilazione genitale femminile, in attuazione degli articoli 2, 3 e 32 della Costituzione e di quanto sancito dalla Dichiarazione e dal Programma di azione adottati a Pechino il 15 settembre 1995 nella quarta Conferenza mondiale delle Nazioni Unite sulle donne. Al codice penale è aggiunto l'articolo 583 bis che punisce con la reclusione da quattro a dodici anni chi, senza esigenze terapeutiche, cagiona una mutilazione degli organi genitali femminili. Per mutilazione il legislatore intende, oltre alla infibulazione, anche la clitoridectomia, la escissione o comunque (norma di chiusura) qualsiasi pratica che cagioni effetti dello stesso tipo.

Allo stesso modo, chi, in assenza di esigenze terapeutiche, provoca, al fine di menomare le funzioni sessuali, lesioni agli organi genitali femminili diverse da quelle indicate al primo comma, da cui derivi una malattia nel corpo o nella mente, è punito con la reclusione da tre a sette anni.

Le disposizioni di questo articolo si applicano altresì quando il fatto è commesso all'estero da cittadino italiano o da straniero residente in Italia, ovvero in danno di cittadino italiano o di straniero residente in Italia. In tal caso, il colpevole è punito a richiesta del Ministro della giustizia. (adattato da Wikipedia)

 

 

giovedì 5 febbraio 2009

Classi seconde

Vi propongo un cruciverba sugli argomenti da studiare per la verifica del 14 febbraio. Se volete stamparlo cliccate sopra il cruciverba in modo da aprire una nuova pagina senza l'impaginazione del blog.

image

Orizzontali
3. Ammasso disordinato di DNA e proteine.
5. tripletta di RNA messaggero (mRNA) che codifica per un amminoacido.
7. Cellula utilizzata per fare la riproduzione sessuale.
8. Fase del ciclo cellulare in cui c'è formazione di due nuovi nuclei cellulari uguali all'originale.
9. Cellula che contiene una sola copia di ogni cromosoma.
10. Cellula che si ottiene dalla unione del gamete maschile con il gamente femminile.
11. Meccanismo che porta a formare nuove cellule.

Verticali
1. Corpuscolo di DNA e proteine ordinato in una successione di segmenti chiamati geni.
2. Cellula che contiene due copie di ogni cromosoma.
4. Insieme di tre cose.
5. Fase del ciclo cellulare in cui c'è la divisione in due parti del citopasma; avviene dopo la mitosi.
6. Fase del ciclo che porta alla formazione dei gameti in cui c'è formazione di quattro nuovi nuclei cellulari dal nucleo originario; i nuovi nuclei sono aploidi mentre il nucleo originario era diploide.

Le definizioni sono scritte in italiano semplificato per aiutare gli studenti stranieri.

2MA

Lezione frontale: cellule diploidi, cellule aploidi, divisione meiotica (da pag. a54 a pag. a57)

1EA

Lezione frontale: la struttura interna del pianeta terra (pag. b166, b167).

1D

Lezione frontale: La magnitudo e l'intensità dei terremoti, la distribuzione dei terremoti nelle zone sismiche (pag. b152, b153, b156, b157)

1MA

Lezione frontale: Le strutture della crosta oceanica (da pag.b168 a pag.b170)
Ripasso su magnitudo e intensità dei terremoti.

mercoledì 4 febbraio 2009

1D

Visione del film "Tre metri sopra il cielo".

2D

Lezione frontale: Cellule diploidi e aploidi, il processo di divisione meiotica (da pag. A54 a pag A57).

1MA

Lezione frontale: Struttura interna della Terra, le strutture della crosta oceanica (da pag. B166 a pag. B168).

martedì 3 febbraio 2009

1EA

Consegna delle verifiche scritte.

2D

Lezione frontale: mitosi e citodieresi (pag. A52-A53).

lunedì 2 febbraio 2009

Google Reader

Segnalo che i link in Google Reader sono nuovamente aggiornati (dalla finestra sulla colonna a sinistra cliccate su Continua...). Oggi numerosi post sugli argomenti più vari.

Google Reader è un servizio di Google che consente di raccogliere in un'unica pagina informazioni raccolte da siti diversi della rete. Io lo utilizzo per raccogliere le ultime notizie dal mondo della scienza. Nella colonna a sinistra del blog potete vedere un indice con le ultime 10 notizie che ho selezionato. Cliccando sul titolo della notizia si apre la notizia completa:

image

Foto creative commons 2.0 ©: Andy.Schultz

2MA

Lezione frontale: mitosi e citodieresi (pag. A52-A53).

1MA

Lezione frontale: l'interno della terra e la forza dei terremoti( da pag. B151 a pag. B153)

Giornata mondiale delle zone umide

image

Il 2 febbraio si celebra in tutto il mondo la Giornata delle zone umide.

Una zona umida, è una parte di terra, come le paludi e gli acquitrini, le torbe oppure i bacini, naturali o artificiali, permanenti o temporanei, con acqua stagnante o corrente, dolce, salmastra, o salata, ivi comprese le distese di acqua marina la cui profondità, durante la bassa marea, non supera i sei metri che, per le loro caratteristiche, possano essere considerate di importanza internazionale ai sensi della Convenzione di Ramsar (wikipedia).

Ricoprono solo il 6% circa della superficie terrestre ma sono tra gli ecosistemi più ricchi di biodiversità del pianeta. E' pertanto importantissimo impegnarsi a tutelare il patrimonio di zone umide ancora esistente. Le zone umide mantengono i livelli di acqua nelle falde, contribuiscono a controllare le inondazioni e i processi di erosione, aiutano il consolidamento delle rive, trattengono i sedimenti e i nutrienti e mitigano gli impatti dei cambiamenti climatici. In Italia nel secolo scorso abbiamo perso più del 66% delle zone umide esistenti, perlopiù per fare posto all'agricoltura e allo sviluppo urbano. In particolare le nostre zone, dal basso piave al tagliamento sono tutte zone che all'inizio del '900 erano zone umide e che sono state bonificate nell'arco di 50 anni per fare spazio all'agricoltura.

Potete vedere immagini della bonifica nel Portogruarese a questa pagina,

e trovate un breve articoletto sulla bonifica delle terre perse del Sandonatese a questa pagina.

domenica 1 febbraio 2009

I terremoti del giorno

Vi segnalo questa carta geografica, aggiornata in tempo reale, che riporta i terremoti del giorno. Sono riportati a dimensioni diverse in base alla magnitudine del sisma e a colori diversi, in base al tempo trascorso, gli ultimi terremoti.

image

Nella distribuzione dei terremoti potete riconoscere alcune delle zone di cui abbiamo parlato in classe.
L'URL del sito è http://www.iris.edu/seismon/