domenica 28 giugno 2009

350 ppm

350 parti per milione è il limite massimo della concentrazione di CO2 ritenuta sicura per il pianeta. Questo video esprime efficacemente il significato di limite.

Puoi trovare maggiori informazioni nel sito http://www.350.org/it/missione.

image

sabato 27 giugno 2009

A proposito di minerali...

Quanto grande può essere un singolo cristallo?...
Guardate questo video:


http://it.wikipedia.org/wiki/Miniera_di_Naica

venerdì 26 giugno 2009

Dolomiti patrimonio dell'umanità

La 33esima sessione del World Heritage Committee dell'UNESCO, aperta a Siviglia lo scorso 22 giugno, ha stabilito che le Dolomini sono un patrimonio dell'umanità. L'UNESCO è l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO, dall'acronimo inglese United Nations Educational, Scientific and Cultural Organization) e svolge il compito di incoraggiare la collaborazione tra le nazioni nelle aree dell'educazione, scienza, cultura e comunicazione. Tra le iniziative dell'UNESCO vi è un programma che ha lo scopo di catalogare, indicare e preservare siti di eccezionale importanza, sia naturale sia culturale, che possono essere considerati Patrimonio comune dell'umanità. Un patrimonio dell'umanità dell'UNESCO pertanto è un luogo specifico, naturale o artificiale (foresta, montagna, lago, deserto, città, edificio o complesso di edifici), che è stato scelto per questo programma.

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Repubblica il territorio scelto dall'UNESCO comprende: il gruppo formato da Pelmo e Croda da Lago, situati in Veneto, tra Cadore, Zoldano e Ampezzano; il massiccio della Marmolada, posto fra Trentino e Veneto (comprendente la cima più alta delle Dolomiti (3.343 metri) e il ghiacciaio più significativo); il gruppo formato dalle Pale di San Martino, Pale di San Lucano e Dolomiti Bellunesi, per lo più in territorio veneto ma anche trentino; il gruppo formato dalle Dolomiti Friulane e d'Oltre Piave, le più orientali, suddivise fra le province friulane di Pordenone e Udine; le Dolomiti Settentrionali, situate fra Alto Adige e Veneto e comprendenti i frastagliati Cadini, le candide Dolomiti di Sesto, le austere Dolomiti d'Ampezzo, le lunari Dolomiti di Fanes, Senes e Braies; il gruppo Puez-Odle, tutto in territorio altoatesino, oggi splendido parco naturale; il gruppo formato dallo Sciliar, dal Catinaccio e dal Latemar, a cavallo fra Alto Adige e Trentino; le Dolomiti di Brenta, le più occidentali, dove vive ancora l'orso bruno, tutte in territorio trentino; il Rio delle Foglie, uno straordinario canyon, unico al mondo, le cui stratificazioni rocciose dei più diversi colori e gli innumerevoli fossili di animali preistorici permettono di leggere come in un libro aperto la storia geologica della Terra.

In rete trovate moltissimi materiali sulle Dolomiti, voglio segnalarvi in particolare il sito del canyon Rio delle foglie, che consiglio a tutti di visitare, e una pagina molto interessante sulla storia geologica delle Dolomiti:
Canyon Rio delle Foglie,
Geologia delle Dolomiti.

 

sabato 20 giugno 2009

Film in TV

In attesa del Giffoni Film Festival, Mediaset ha già iniziato a programmare film sul tema dell'adolescenza. Vi segnalo per ora il film di oggi:

Italia 1 
20/06/2009
h: 14.05 - FILM Jimmy Grimble - regia di John Hay (GB, Francia) - 2001

mercoledì 17 giugno 2009

No Smoking Be Happy

image

Gioca a Vero o Falso con No Smoking Be Happy o scarica il poster dell'iniziativa.

Giornata Mondiale della Lotta alla Desertificazione

image

Il 17 Giugno si celebra la Giornata Mondiale della Lotta alla Desertificazione, istituita dalle Nazioni Unite nel 1994 in ricordo della Convenzione delle Nazioni Unite per la Lotta alla Desertificazione, a cui oggi aderiscono 190 Paesi.  "La comunità internazionale ha da tempo riconosciuto la desertificazione come uno dei maggiori problemi economici, sociali e ambientali in vari paesi del mondo. La desertificazione infatti riduce drammaticamente la fertilità dei suoli e, di conseguenza, la capacità di un ecosistema, seppure in origine desertico o semi-desertico, di produrre servizi" (Wikipedia). E' bene ricordare che oggi in Italia il 30% del territorio è a rischio di desertificazione ed è stato istituito anche un comitato per affrontare il problema, mentre in Africa tale rischio riguarda oramai il 73% del territorio. In rete sono disponibili delle schede in italiano che descrivono analiticamente il problema. Il tema del 2009 è "Conservare territorio e acqua = Garantire il futuro di tutti noi".

 image

lunedì 8 giugno 2009

Giornata Mondiale degli Oceani

image

L'otto giugno si celebra la giornata mondiale degli oceani. Istituita durante la Conferenza Internazionale sull'Ambiente di Rio de Janeiro nel 1992 su iniziativa del Canada, si propone di celebrare l'importanza degli oceani e della loro preservazione per i popoli della Terra. In questa occasione il commissario per l'ambiente della Commissione Europea, Stravros Dimas, ha dichiarato: “I mari e gli oceani sono fonte di vita per il nostro pianeta. Coprono oltre tre quarti della superficie terrestre e contengono il 90% della biosfera, senza dimenticare la loro funzione di distribuzione dell’energia della radiazione solare e di assorbimento del carbonio" e ha aggiunto: "L’inquinamento e la pesca aggressiva sono un anatema per il mare”. Lo slogan di quest'anno è "one ocean, one climate, one future" ovvero "un oceano, un clima, un futuro" a sottolineare la stretta correlazione tra clima e oceani che abbiamo visto anche a lezione. Sempre quest'anno c'è stato il riconoscimento ufficiale dell'ONU che con una risoluzione dell'assembea generale ha fatto propria questa ricorrenza, si tratta di un riconoscimento fondamentale perchè spingerà i governi delle diverse nazioni e gli organi di stampa ad impegnarsi per promuovere questa celebrazione che sino ad oggi è stata per lo più ignorata.
Il sito ufficiale si trova all'indirizzo http://www.theoceanproject.org/wod/
Mentre da questo collegamento potete scaricare il poster celebrativo (2.14Mb)

image

venerdì 5 giugno 2009

Giornata Mondiale per l'Ambiente

image

La Giornata Mondiale per l’Ambiente, che si celebra ogni anno il 5 giugno, è uno dei principali strumenti attraverso cui le Nazioni Unite sensibilizzano l’opinione pubblica sulla questione ambientale a livello mondiale e favoriscono l’azione e l’attenzione del mondo politico.Il World Environment Day (WED), è stato istituito nel 1972 e festeggiato da allora ogni anno. Lo stesso anno, le Nazioni Unite hanno istituito l'organismo preposto alla tutela ambientale e per l'utilizzo sostenibile delle risorse naturali: l'UNEP (United Nations Environment Programme).

Lo slogan scelto per la Giornata Mondiale per l’Ambiente del 2009 è “Your Planet Needs You-Unite to Combat Climate Change”, che si può render in italiano con “Il tuo pianeta ha bisogno di te - Uniamoci per combattere il cambiamento climatico”.

A questa pagina trovate i poster celebrativi dell'UNEP.

Vi segnalo anche due eventi video: il programma Speciale Ambiente: 2075 Il clima che verrà in onda stasera su La7 alle 21,10 e il film a tema ecologico "HOME" di Yann Arthus Bertrand, una specie di inno ecologico del pianeta visto dall'alto. Il film è visibile eccezionalmente e solo per 10 giorni su YouTube all'indirizzo:
 http://www.youtube.com/homeproject.

image